Music Economy: fattori e tendenze chiave del prossimo biennio per l’industria musicaleFavoriteLoadingAggiungi

Ex Palazzo Poste – hall 1 – PANEL

con L. Bernini (Gibilterra), G. Mosca (TIM Music), C. Ferrante (Artist First), M. Alboni (Warner Music), E. Colasanti (42 Records), A. Massara (Universal Music), M. L. Bixio (Studio Previti), D. Giovannini (Carosello Records). Modera G. Di Carlo (Rockol)

9 giugno / 15:00 – 16:30

Viviamo il decennio nel quale la musica ha raggiunto livelli di popolarità e di diffusione senza precedenti. E, in tempi ancora più recenti, l’industria che le gira intorno – stando alle statistiche di settore – avrebbe finalmente invertito la rotta rispetto ad una tendenza economica negativa che durava da alcuni anni, impiegati per venire a capo di nuovi modelli di business e di organizzazione. Ma il passaggio dalle transazioni pay-per all’approccio di “monetizzazione” è tutt’altro che ultimato. Un confronto tra i protagonisti dell’intera filiera sui temi più caldi per il settore e per gli artisti: dalla maturità per le piattaforme musicali al “value gap” dagli short videos, al potere delle playlist, dalla distribuzione frammentata alla resurrezione del vinile, dai big data al branded content.

IMG_1275.JPG IMG_1241.JPG IMG_1267.JPG IMG_1246.JPG IMG_1272.JPG IMG_1270.JPG IMG_1247.JPG IMG_1244.JPG IMG_1255.JPG IMG_1226.JPG IMG_1266.JPG IMG_1230.JPG IMG_1232.JPG IMG_1234.JPG IMG_1224.JPG IMG_1236.JPG IMG_1248.JPG IMG_1243.JPG IMG_1256.JPG